Nero a colori, n.27

Anno di creazione 2003
Tecnica acrilico su tela
Dimensioni 130 x 200 cm
Provenienza Concesso in comodato dall’autore, 2016
Ubicazione Palazzo Florio, Rettorato
Autore Nata (Codroipo, 1955)

Dopo la fortunata serie dei Relicta realizzata negli anni Ottanta, Nata cambia percorso, dipingendo dei cicli di dipinti nei quali forme biomorfe paiono galleggiare sullo sfondo bidimensionale. Sebbene l’artista sembri abbandonare il figurativo, la tendenza all’automatismo ravvisabile nelle precedenti nature morte continua in questa nuova ricerca, creando tutta una serie di elementi astratti, assolutamente irriconoscibili. Sono le Figure nere degli anni Novanta, inizialmente ispirate alla ceramica attica, poi i Nero a colori, di cui Nata ha concesso in comodato sette tele all’ateneo di Udine, ora esposte nel salone del Rettorato di Palazzo Florio, e le Quidditas, prodotti nei primissimi anni del secolo in corso.

Nero a colori suona come un ossimoro, dato che le figurette nere sguazzano in un mare di colori più o meno accesi che sembrano voler esprimere il ritrovato ottimismo e la gioia di vivere. La pittura, animata da una gestualità libera, seppur controllata, si lega alla sperimentazione di pezzi di carta colorata da parati e di tessuti sovrapposti l’uno sopra l’altro e affissi sulle tele, con un effetto al limite del decorativismo. L’inserimento di inserti tessili comporta la volontà dell’artista di non fermarsi alla sola pittura, ma di superare il limite della bidimensionalità con soluzioni che non siano quelle del mero illusionismo pittorico.

Bibliografia: Giancarlo Pauletto (a cura di), Nata: Quidditas, catalogo della mostra, Galleria Sagittaria, 14 aprile-20 maggio 2007, Centro iniziative culturali, Pordenone 2007